Rasotto Flotte

Il Centro Assistenza per Flotte di Auto Aziendali numero uno nel Veneto.

Grazie ai suoi oltre 40.000 interventi all’anno, Rasotto Flotte è il primo service per auto e veicoli aziendali del Veneto, grazie al suo sistema FLOTTA FACILE ®

Scopri perché

Sei di fretta?
Chiamaci!
800 942822
O inviaci un WhatsApp
342 5440566

Richiedi subito una consulenza GRATUITA!

Un nostro esperto di flotte aziendali ti contatterà
senza impegno per rispondere GRATIS a tutte le tue domande.

    Icona LucchettoNiente SPAM: i tuoi dati sono al sicuro

    Letta e compresa l’informativa privacy soprastante:

    “Perchè Rasotto Flotte è il Primo Service del Veneto?”

    • Icona assistenza multisede
      Assistenza multisede con sei filiali nel territorio distribuite in modo strategico lungo le principali Autostrade del Veneto
    • Icona servizi
      Un unico interlocutore con tutti i servizi: officina, carrozzeria, gommista, service point, revisioni e cristalli
    • Icona formazione e specializzazione team meccanici
      Formazione interna continua di ciascuna area e specializzazione del team meccanici tramite l’esclusiva Rasotto Academy
    • Icona organizzazione aziendale
      Organizzazione aziendale mirata alla gestione delle flotte di proprietà e a noleggio a lungo termine
    • Icona business room
      Business Room per clienti Premium. Una postazione di lavoro riservata e completa di tutti i comfort
    • Icona assistenza
      Sistema Flotta Facile ®: un team e un metodo dedicati a snellire il carico di lavoro dei fleet manager
    Ci hanno già scelto:
    Logo Diesel
    Logo Askoll
    Logo Unicomm
    Logo Omis
    Logo Bata
    Logo Gruppo Sicura

    I nostri numeri

    47.0
    interventi nell'ultimo anno
    3.0
    auto consegnate nell'ultimo anno
    0
    addetti specializzati
    0
    sedi in Veneto

    Per la sanità che non si ferma mai

    Le officine di Rasotto Flotte sono un punto di riferimento anche per l’assistenza ai veicoli delle aziende socio-sanitarie e di molte associazioni di volontariato impegnate in prima linea accanto al personale sanitario Continua l’impegno di medici e infermieri per far fronte alla pandemia, ma anche per assistere tutti gli altri pazienti che necessitano di cure di altro genere in questo momento così delicato. La “macchina” del sistema sanitario non può fermarsi, mai: metaforicamente, ma anche letteralmente, perché la pandemia ha incrementato anche l’importanza delle risorse per la mobilità degli operatori sanitari. Oltre alle ambulanze chiamate a intervenire nelle situazioni di emergenza, infatti, sempre più strategico si sta dimostrando il ruolo dei servizi domiciliari, con medici e infermieri che vanno direttamente a casa dei pazienti: non solo per i controlli periodici dei malati cronici, come accadeva in passato, ma anche per le cure domiciliari dei malati Covid (così da evitare i ricoveri non indispensabili in un momento di saturazione degli ospedali) e per le vaccinazioni a domicilio dei pazienti più fragili

    CONTINUA A LEGGERE...

    Consigli utili per affrontare alcune situazioni pericolose alla guida

    Scarsa aderenza, manto stradale sconnesso, precipitazioni intense, scarsa visibilità, strettoie non segnalate, illuminazione assente. Lungo la strada possiamo incontrare quotidianamente situazioni pericolose che rendono la guida più impegnativa. Come procedere in sicurezza quando dobbiamo guidare in situazioni di pericolo? E quando è l’auto a non rispondere prontamente ai comandi? Innanzitutto è bene adottare sempre la massima prudenza in ogni manovra, sia per quanto riguarda la marcia che la frenata, e non perdere la calma e la concentrazione. Qualora fosse l’automobile a non rispondere prontamente ai comandi o a comportarsi in maniera anomala è bene fermarsi appena si è in condizioni di sicurezza e chiamare subito il soccorso stradale

    CONTINUA A LEGGERE...

    Cellulare alla guida: cosa dice la legge

    Cellulare in auto: si o no? Guidare mentre si parla al cellulare è molto pericoloso, per chi è al volante e per gli altri. L’utilizzo del telefono alla guida è disciplinato dall’articolo 173 del Codice della Strada che vieta al conducente di farne uso durante la marcia. Secondo la legge è consentito solo “l’uso di apparecchi a vivavoce o dotati di auricolare, purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie, che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani”. Mentre si guida, le mani del conducente non possono quindi toccare lo smartphone in nessun caso: niente telefonate, niente selfie, niente dirette, niente invio di messaggi di testo o vocali, niente consultazione di mappe per orientarsi sulla strada, niente selezione di playlist musicali, niente social

    CONTINUA A LEGGERE...

    Iscriviti ora alla prima newsletter italiana dedicata ai Fleet Manager!

    (contiene dei contenuti esclusivi che NON troverai altrove, nemmeno su questo sito...)

    Letta e compresa l’informativa privacy soprastante, acconsento al trattamento dei miei dati personali per le comunicazioni commerciali e/o promozionali di Rasotto Group così come indicate al punto 2 dell’informativa (Marketing).